Sistemi di sicurezza per uomo a terra

Partiamo innanzitutto dal definire che il lavoratore “isolato” è colui che svolge il proprio lavoro in modo non visibile e/o udibile dagli altri (indipendentemente da quanto distante sia) e svolge la propria attività senza una sorveglianza, una relazione diretta o la presenza ravvicinata di altri soggetti. Il concetto di isolamento deve essere inteso sia in termini di posizione rispetto al contesto in cui il lavoratore si trova a dover operare sia in termini di organizzazione della propria attività (es. turni notturni).

Il datore di lavoro è pertanto tenuto ed ha la responsabilità, di soccorrere un lavoratore isolato in caso di infortunio, malore o incidente e lo può fare dotandolo di un idoneo mezzo di comunicazione per raccordarsi con l’azienda e/o preposti al fine di attivare rapidamente un servizio di soccorso/emergenza.

Il dispositivo/apparato che noi proponiamo, in qualità di fornitori, programmatori e manutentori, è di tipo IP67, resistente all’acqua e agli shock; è dotato di batteria interna (durata circa 10-12gg), di sistema Man Down evoluto (allarme uomo a terra, non in movimento, caduta violenta o impatto) e di pulsate SOS per l’invio di chiamate d’emergenza manuale e viva voce incorporato.

Il dispositivo è in grado di inviare la segnalazione di allarme fino a 10 numeri preimpostati, ha una funzionalità avanzata con un timer programmabile in caso di l’utilizzo in aree non coperte dal segnale GSM (amber alert) ed ha un sistema di rilevamento della posizione evoluto multi costellazione GNSS. Può essere fornito con accessori opzionali (laccetto da collo, clip aggancio cintura, moschettone o cinturino da polso).

 

Top